LA DIREZIONE AZIENDALE PERDE IL PELO …. MA NON IL VIZIO

Nonostante i pubblici impegni, le dichiarazioni di intenti, i protocolli sottoscritti, la condivisione di comuni obiettivi con la Conferenza dei Sindaci del Casentino, l’Uncem e la Regione Toscana firmati nel settembre 2006 e ribaditi e confermati ad oggi, la Direzione Generale della Asl 8 continua in modo chiaro a perseguire i propri interessi quelli esclusivi della dirigenza aziendale e non quelli di servizi sicuri ed appropriati per la gente.

Dopo il tentativo di chiudere l’unità operativa di Ostetricia e Chirurgia a semplice sezione presso l’ospedale del Casentino, tentativo ritirato dopo l’intervento dell’assessore Rossi su richiesta della Conferenza dei Sindaci del Casentino sollecitati dalla pubblica denuncia del Comitato. Per ribadire la volontà e le vere intenzione della dirigenza dell’Azienda Sanitaria (quella di ridurre l’Ospedale del Casentino a semplice “presidio”) prova a modificare le caratteristiche, le potenzialità e i livelli del servizi che eroga la nostra Chirurgia.

E’ notizia di questi giorni che il Direttore dell’U.O. di Chirurgia dell’Ospedale del Casentino Dr. A. Rinnovati, noto e stimato professionista, abbia dato le dimissioni come direttore del Dipartimento Chirurgico della Asl8 e che il ruolo ricoperto ad oggi dal medico sia stato preso non da un altro chirurgo ma dal Direttore Sanitario.

Questa riorganizzazione dipartimentale permette di fatto  “mano libera” alla Direzione Aziendale per poter applicare la volontà di proseguire con la progettualità aziendale che prevede per il Casentino, Valtiberina e Valdichiana, l’uscita progressiva dal settore dell’urgenza con specializzazione in attività programmata che non necessita di grossa tecnologia.

E’ evidente che questa Volontà della Direzione Aziendale significa non considerare quanto accordato e quanto richiesto per il PAL 2008-2010 dalla Conferenza dei Sindaci del Casentino e che ancora deve essere approvato.

Che questa Volontà significa non rispettare e non considerare quanto detto ed affermato sulla Chirurgia d’Urgenza dall’Assessore alla Sanità E. Rossi, che tenesse conto della disponibilità e della competenza del Direttore U.O. di Chirurgia dell’Ospedale del Casentino Dott. A. Rinnovati.

Che questa Volontà significa voler modificare le belle realtà che danno risposte alla gente della vallata e ad altre che ne usufruiscono prima di avere regole, prima che la gente possa esprimere il proprio parere e che le Istituzioni abbiano assunto una posizione.

Il Comitato Casentinese per la Salute in Montagna si farà promotore di adeguata informativa alla Gente e di sensibilizzazione delle Istituzioni, delle Forze Politiche, delle Associazioni e di tutti quanti sensibili al diritto alla salute potranno impegnarsi a difesa del tentativo di ridurre e modificare i servizi che ad oggi l’unità di Chirurgia dell’Ospedale del Casentino ha garantito.

                                                                                                                             Comitato Casentinese per la Salute in Montagna

File da aprire: la nazione.jpg

838914394.jpg

 

ASL8: ULTIMA INIZIATIVAultima modifica: 2008-08-12T14:05:00+02:00da comitatocsm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation