1292802181.JPG987670934.JPG 

Nella Splendida sala Consiliare di Poppi si è svolta l’assemblea ordinaria del Comitato Casentinese per la Salute in Montagna.

In una cornice unica i cittadini, gli iscritti, i rappresentanti delle istituzioni, dei partiti, della associazionismo e del volontariato hanno ascoltato i saluti e la relazione del Presidente del comitato Massimo Ceccherini che ha relazionato sulle attività espletate dalla nascita del movimento e su quanto ad oggi perseguito a tutela della salute e del diritto all’accessibilità ai servizi sanitari.

La relazione del Presidente ha messo in luce la necessità per il movimento di verificare il consenso sul documento programmatico sottoscritto ad oggi da oltre 2360 persone e quanto questo ancora oggi sia attuale.

Dopo sei mesi dalla nascita c’era bisogno di un rafforzamento e del rinnovo del mandato da parte dell’assemblea al Direttivo a sostegno alle iniziative intraprese e a difesa dalle reazioni e dai comportamenti che si sono concretizzate nelle Istituzioni e nelle forze politiche Casentinesi.

Nella serata dopo numerosi interventi di rappresentanti politici ed istituzionali presenti e di semplici cittadini, accorati e partecipati, a sostegno del ruolo e dell’attività del C.C.S.M e per acclamazione è stata rinnovata la fiducia al Direttivo e richiesta continuità della sua attività.

Dopo i ringraziamenti di rito per la rinnovata fiducia e soprattutto per la condivisione del metodo adottato per portare avanti le legittime istanze dei Casentinesi, il Direttivo negli interventi ha esposto le iniziative condivise da intraprendere, come attività di controllo e verifica:

  • Verifica dell’approvazione e delle risorse assegnate al Casentino dal PAL 2008-2010.

  • Verifica e dell’approvazione del sito per la costruzione della piazzola dell’elisoccorso nel perimetro dell’Ospedale del casentino.

  • Verifica e la messa in servizio anche per le urgenza della diagnostica TAC.

  • Verifica e controllo del mantenimento del livello di servizio della chirurgia d’urgenza presso l’U.O. di Chirurgia Generale.

  • Verifica e controllo dello sviluppo e potenziamento anche con personale medico di emergenza sanitaria dedicato e l’adozione nel sistema 118 di un modello territoriale che preveda il servizio di auto medica.

  • Verifica del rispetto dei punti concordati e sottoscritti dalla Conferenza dei Sindaci nel 2006 per il Casentino.

Come attività propositiva con l’organizzazione in collaborazione di un Convegno Tecnico Scientifico per la elaborazione di un modello sanitario sostenibile montano (territorio, emergenza, ospedale).

In conclusione dall’assemblea è scaturita la consapevolezza del ruolo e delle funzioni C.C.S.M., dell’impegno al rispetto delle Istituzioni e di Chi ha il dovere di prendere le decisioni, dell’impegno a sostegno delle stesse a perseguire i bisogni di salute ma anche all’occorrenza di essere pronta ad esercitare una supplenza per sopperire al bisogno di informare e di denunciare criticità ed i rischi.

Con i saluti ed i ringraziamenti a tutti i partecipanti è stato ricordato la necessità a tutti gli iscritti di continuare nell’attività di promozione per nuove sottoscrizioni e il bisogno di migliorare ancora l’informazione a tutti i Casentinesi a garanzia della Salute e del diritto alla accessibilità alle cure.

obblighi statuari e ruolo del comitato

 

foto assemblea

 

POPPI – 3 OTTOBRE 2008ultima modifica: 2008-10-04T18:13:00+02:00da comitatocsm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation