Come annunciato nella serata del 15 ottobre 2008 si è riunito il nuovo direttivo del Comitato Casentinese per la Salute in Montagna cosi come previsto dallo statuto  successivamente all’assemblea del 3 ottobre 2008.

Come auspicato dopo il rinnovo da parte dell’assemblea per acclamazione del Direttivo, al fine di dare continuità all’attività eseguita, nella seduta sono state rinnovate e confermate i ruoli con l’inserimento di nuovi membri per perseguire al meglio gli obiettivi.

In particolare sono state decise le modalità e definita la cronologia per incontrare le Rappresentanze Istituzionali ed organizzare in un incontro pubblico il confronto con il Presidente e la IV Commissione della Regione Toscana, si è deciso anche che dopo essersi confrontati ed aver raccolto il parere e le opinioni di proporre un convegno tecnico scientifico per discutere e riflettere su di un modello sostenibile di sanità per una realtà disagiata come quella montana del Casentino.

Intanto in attesa del PAL in questi giorni è successo qualcosa di inaspettato. A fronte di prese di posizione di qualcuno favorevole alla riorganizzazione dell’area chirurgica che prevede anche in Casentino, come da modello dell’azienda asl8 di Arezzo, che l’attività per interventi di profilo semplice che non necessitano di alta tecnologia vengano eseguiti prevalentemente negli ospedali minori come il nostro.

E’ notizia di questi giorni che il Sindaco di Arezzo ha preso posizione e distanza dalla riorganizzazione proposta e eseguita dall’azienda sanitaria per le chirurgie prevedendo che cittadini di Arezzo debbano, creando notevoli disagi per eseguire piccoli interventi, spostarsi nelle zone presso ospedali minori .

Ci chiediamo: perché questo modello funziona ed è accettato in periferia e nelle zone disagiate, mentre al centro in città non convince?

Cercheremo di capirlo più avanti! Quello che sappiamo oggi .. e che in Casentino tutto va bene. Va bene nel servizio di Ginecologia e Ostetricia, nel servizio di Chirurgia, nella scelta della ubicazione della piazzola dell’elisoccorso, nello sviluppo e potenziamento del pronto soccorso, va bene nella sviluppo della diagnostica strumentale TAC ….

Il Comitato Casentinese per la Salute in Montagna è con il Sindaco Fanfani.

 

servizio sulla riorganizzazione della chirurgia di Arezzo e Provincia

 

Chirurgia: “Apriamo il confronto”
Arezzonotizie – venerdì 17 ottobre 2008 08:50
 
intervista a Fanfani – riorganizzazione chirurgia Arezzo

NUOVO DIRETTIVO C.C.S.M.ultima modifica: 2008-10-16T19:11:00+02:00da comitatocsm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation