Teatro2.jpg

Teatro Dovizi – Bibbiena 20 marzo 2009

Cosi recitava qualche settimana fa un articolo apparso su uno dei quotidiani locali ed in effetti il mese di marzo e la primavera porteranno cose nuove per la sanità aretina ed in casentino.

In particolare come annunciato da tempo e come si evince da molti nuovi atteggiamenti prossimamente nella nostra valle si parlerà si salute, con la speranza che dal confronto con la gente della valle e con le professionalità sanitarie si possa chiarire molti dubbi ed intraprendere buone iniziative.

In data 28 marzo 2009 la Società della Salute del Casentino (SdS) ha organizzato un incontro pubblico dove si affronterà i nuovi scenari dopo l’approvazione della legge regionale 60/09 sulla istituzione delle società della salute e si affronterà sopratutto nell’orario pomeridiano lo stato attuale della sanità di vallata e sulla necessità rivedere ed aggiornare gli impegni ed i punti previsti nel protocollo d’intesa sottoscritto dalla regione, azienda sanitaria ed istituzioni locali nel 2006.

Un grosso contributo alla verifica, alla discussione ed al confronto verrà dato dalla partecipazione all’incontro di Massimo Ceccherini che, fatto nuovo e di grande significato, è stato invitato come relatore a chiudere la giornata, prima dell’intervento dell’assessore alla sanità E. Rossi.

Il contributo del presidente del C.C.S.M. sarà sicuramente pieno di elementi critici e riflessioni, riferendo dei bisogni e sulle perplessità della gente della valle sullo stato di salute, dei servizi e sull’accessibilità delle cure.

L’incontro al teatro Dovizi sarà un occasione di democrazia, dove a distanza di un anno dall’ultima apparizione in Casentino dell’assessore Rossi avrà l’occasione di riprendere il confronto con la gente e verificare quanto affermato e promesso, nel rispetto dell’accordo del 2006, sia stato concretamente realizzato.

Pertanto veniamo ad invitare, chi potrà e vorrà, a partecipare attivamente all’incontro.

Un occasione tra le poche per poter esprimere e porre domande e affermare opinioni e perplessità. La partecipazione aumenterà la voce della gente e il ruolo del C.C.S.M e del presidente ma sopratutto stimolerà a riflettere le istituzioni dell’importanza e dell’interesse che la salute suscita fra la gente e quanto essa sia una delle priorità del territorio.

 

collage.jpg

come e cosa cambia.jpg

 scarica        programma.jpg

SANITA’ , i nodi vengono al pettine.ultima modifica: 2009-03-15T10:21:00+01:00da comitatocsm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation