IL MOMENTO DELLE SCELTE

SANITA’ FUTURA IN CASENTINO1697107278.jpg

Vi invitiamo di nuovo a consultare il nostro forum e il nostro blog ai link sotto riportati, stiamo riprendendo il servizio di informazione per gli utenti casentinesi.
Dopo l’arrivo del nuovo Direttore Generale della A.S.L.8 Dott. Enrico Desideri, che nel Giugno c.a. succedeva alla Dottoressa Monica Calamai, andata a ricoprire la Carica di Direttore Generale alla A.S.L. di Livorno tutti si aspettavano grandi cose.

Lo faceva supporre l’apertura al dialogo, che il nuovo Direttore Generale aveva dimostrato in tutte le 5 vallate territoriali comprendenti l’ A.S.L. 8. Gli incontri: non solo con le istituzioni locali, ma anche con il personale sanitario e amministrativo delle varie zone; compreso il Casentino erano stati all’insegna della cordialità, dell’ascolto e della presa in carico dei problemi.
Al contrario negli ultimi due anni si era verificato da parte della dirigenza della A.S.L.8 una chiusura a riccio ed una mancanza di dialogo che aveva generato un clima teso ed un aumento esponenziale dei problemi.

A distanza di qualche mese i cittadini si chiedono se la nuova Dirigenza aziendale è disposta oltre al dialogo avuto ad analizzare seriamente i problemi, a cominciare dall’Ospedale di Zona del Casentino per finire al Territoriale.

La decisione dichiarata della Direzione Generale nei quotidiani, (Con uno stop momentaneo del D.Generale previo riesame da effettuare un questi giorni) di costruire le due piazzole dell’ Elisoccorso in due zone remote; a Stia sopra il Cimitero e a Bibbiena ad un km e 300 metri distante dall’Ospedale non va in questa direzione.
Ricordiamo per chi non fosse a conoscenza del problema che tale decisione era stata approvata a maggioranza alcuni mesi prima dalla conferenza dei Sindaci del Casentino; ad esclusione del nuovo Sindaco di Bibbiena Daniele Bernardini che ancora deve esprimere il suo parere.

Tale atto, approvato dai nostri rappresentanti politici,

a nostro modo di vedere va contro gli interessi sanitari ed il buon funzionamento di ciò che dovrebbe rappresentare la catena dell’emergenza sanitaria, decisione calata dall’alto senza confronto con chi nell’emergenza ci lavora giorno dopo giorno.
Se ciò dovesse verificarsi, significherebbe che cambiano i Dirigenti nelle A.S.L. ma gli attori recitano la solita parte, con decisioni prese nelle stanze dei bottoni,

senza nessuna consultazione,

ignorando quali sono le priorità sanitarie, e ciò che la democrazia prevede: “Consultazione, condivisione, appropriatezza ed economicità”; non solo odierna, ma funzionale e in prospettiva futura.
Altra Perla da elencare è ciò che è successo nell’ultimo consiglio comunale di Poppi, dove sembra sia già stato preso un accordo di massima,

(Tra la Direzione Generale della A.S.L. Ed il Sindaco di Poppi) per Privatizzare il centro di riabilitazione di Poppi, (In località Certomondo) facendoci confluire in un prossimo futuro anche il restante servizio di riabilitazione ed Ospizio dell’ O.N.P.I.

Chissà perché tutto questo zelo nel continuare a privatizzare servizi che oggi sono fiori all’occhiello della A.S.L.; forse maldigeriti e non apprezzati come qualità, per andare ad esaltarne le doti in un prossimo futuro quando saranno privatizzati e produrranno profitti per i privati??!!??
Perché; se si intende recuperare Liquidità per finanziare il completamento dell’ Ospedale di Bibbiena non si vende lo stabile degli uffici di Poppi e qualche immobile e terreno che ancora la ex U.S.L.21 aveva?

La Riabilitazione come servizio pubblico, in quanto risposta ad utenti bisognosi, non può essere paragonato ad un servizio privatizzato che deve produrre una resa per chi se lo accolla.

Potremo un giorno, avere dirigenti che ragionano e discutono insieme alla collettività per la distribuzione dei beni pubblici?
Ovviamente siamo in attesa di sviluppi e continueremo con il nostro lavoro di informazione.
Prossimamente produrremo nuovi interventi e nuovi articoli nei quotidiani, in concomitanza all’evolversi dei fatti che scaturiranno dagli intenti presi misurando l’ appropriatezza delle scelte fatte.
Un saluto a tutti e buona giornata, dal Comitato Della Salute Casentinese.

:huh:

:huh:

<_<

<_<

:shifty:

http://comitato.c.s.m.forumfree.net/?t=43114699

SANITA’ FUTURA IL MOMENTO DELLE SCELTEultima modifica: 2009-10-02T22:28:00+02:00da comitatocsm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation