assemblea 30.101.jpg

Nell’assemblea del Comitato Casentinese per la Salute in Montagna si è rilevata la necessità di continuare nell’informazione e di rinnovare l’impegno per promuovere Salute in Casentino.

Dagli interventi che si sono sviluppati durante la serata la Gente ha percepito la necessità di una maggiore partecipazione e di un nuovo impegno a contribuire affinché Regione, Istituzioni locali, Società della Salute e Azienda Sanitaria Locale con un nuovo metodo coordinato e comune, possano mantenendo e sviluppando servizi sanitari e socio-sanitari per la vallata promuovere salute.

Con gli interventi dei membri del direttivo del CCSM, del Presidente della IV Commissione Sanità della Regione Toscana, del presidente della Società della Salute del Casentino e dai contributi di cittadini ed iscritti in sala si è ricostruita la storia, passata e recente, ed i bisogni di salute del territorio.

Il presidente M. Ceccherini, dopo la cronistoria delle attività svolte dal comitato nel 2009 ha manifestato il proprio stato d’animo, il pensiero e la grande impressione che i nuovi volti che negli ultimi mesi si sono succeduti alla guida di istituzioni come quella dell’Asl8 di Arezzo con il nuovo DG Dr. E Desideri e DS dr B. Vuiovic;  il nuovo presidente della Conf. dei Sindaci D.Bernardini, del presidente della S.d.S del Casentino F. Pistolesi e quanto questi cambiamenti abbiano influenzato sull’attività e la promozione di salute.

CCSM nel 2009 oltre all’attività promossa in Casentino, ha sviluppato la sua promozione anche in altre realtà provinciali, come quella nella zona di Arezzo, con la nascita del COSAR e con esso ha costituito un coordinamento provinciale di salvaguardia e di tutela della salute in provincia di Arezzo che nel prossimo futuro vedrà l’ingresso del nascituro Comitato per la Salute del Valdarno.

Tutti hanno convenuto, che unendo l’impegno a promuovere informazione ed educazione si incide sugli stili di vita e si promuove salute, cosi come l’uso della carta sanitaria elettronica, cosi come definire percorsi terapeutici assistenziali territorio ospedale, sviluppare una medicina territoriale di iniziativa e il Cronic Care Model, garantire il soccorso 118 e i servizi di pronto soccorso competenti, servizi ospedalieri di eccellenza con attività ambulatoriale e specialistica qualificata, si promuove salute.

Qual’è il metodo per raggiungere i comuni intenti ed obiettivi, quello di garantire accessibilità alle cure e qualità dei servizi?

L’assemblea del CCSM non ha dato e non poteva dare risposta. Ma il comitato ha condiviso ed ha rilevato negli interventi, la necessità di un cambiamento del ruolo e del significato che la gente ha della tutela e della promozione di salute. Pretende più PARTECIPAZIONE, ASCOLTO, COMUNICAZIONE, CONDIVISIONE e vuole essere presente nella promozione, programmazione, organizzazione e verifica dei servizi sanitari anche in una logica di sostenibilità. Un nuovo patto fra Istituzioni, politica, professionalità e la gente di un territorio montano disagiato, periferico.

Con queste motivazioni, in modo propositivo, nella sfida per raggiungere obiettivi prioritari di salute; all’assemblea e alle istituzioni è stato proposto dal direttivo del CCSM un percorso da riflettere e valutare “ progetto salute per la montagna”  Progetto modello di salute in montagna2.pdf  ; un progetto di percorso che verrà promosso, spiegato ed analizzato in incontri pubblici che saranno organizzati prossimamente in Casentino, nei circoli, nelle associazioni in modo da condividere i bisogni e raccogliere indicazioni perun  percorso “sostenibile” di garanzia e di sviluppo dei servizi, ottenendo così se posibile un nuovo documento programmatico.

E’ con questo impegno che il Direttivo “dimissionario” ha avuto unanimemente dall’assemblea nuovo mandato a continuare nell’attività, manifestando plauso su quanto fatto ed eseguito ad oggi.

Direttivo CCSM,  31 ottobre 2009

CONTINUITA’, INFORMAZIONE, IMPEGNO PER LA SALUTE IN MONTAGNAultima modifica: 2009-10-31T11:49:00+01:00da comitatocsm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation