IMAG0052.JPGL’interesse e la voglia di tutelare e promuovere salute stà sempre più aumentando nella coscienza e nel pensiero della gente.

I principi e gli obiettivi del sistema sanitario si basano sul rispetto del dettato costituzionale e dei bisogni di salute. Anche i nuovi modelli di organizzazione sanitaria sono stati pensati e organizzati per garantire eguaglianza nelle cure e qualità.

I dati e le ricerche sul grado di soddisfazione del sistema sanitario pubblico, risultano tutti complessivamente di buon livello di gradimento, sia dei servizi che per le prestazioni erogate..

I risultati di salute ottenuti qui in Toscana ed in Italia, negli ultimi anni, come allungamento di vita media e come mortalità e morbilità sono a testimonianza dell’evoluzione e dei progressi del sistema sanitario e i risultati concreti ci sono e i grandi numeri lo dicono e i dati lo confermano.

Nonostante tutti i progressi, la buona organizzazione ed i risultati raggiunti e di soddisfazione, qualcosa stà accadendo e che sta creando grosse perplessità nella gente e sopratutto di quella che vive in periferia.

Cattura.JPGEcco perchè in Casentino, periferia della periferia, la gente che subisce un disagio, aderisce e promuove Salute chiedendo ancora di più ed in modo convinto “PARTECIPAZIONE”.

Il Comitato Casentinese per la Salute in Montagna è la testimonianza del bisogno di contribuire direttamente e di partecipazione ai processi di programmazione e di promozione per la Salute, una politica del territorio per il territorio.

Ecco che momenti di promozione e di presenza del CCSM nelle occasioni dove si discute e si promuovere salute oltre ad essere un compito del Comitato, di testimonianza e di informazione per il Casentino, e anche un momento di responsabilità di tutela e di promozione di Salute anche per il territorio provinciale posto in una periferia, tra le più profonde, della regione Toscana.

Convegno sulla Sanità organizzato dal “Partito Democratico” in Valdarno è stato un momento di grande confronto democratico, sulle conquiste di salute, sulla organizzazione sempre più efficente ed efficace, sempre più tecnologica, competente e attuale. Si è rilevato quanto più il sistema complesso abbia bisogno di nuove politiche, di misurarsi e di verificare cosa stà facendo e come lo fà, in contesto di aziendalizzazione. Tutto è migliorabile! 

Il cambiamento ed i progressi saranno possibile attuarli con la volontà, la partecipazione e la condivisione di tutti, garantendo uguaglianza e qualità, partendo dai bisogni di cura e assistenza. La Salute è un diritto di tutti e tutelarla è un dovere di tutti.

            

  Valdarno: proposte per una sanità efficente. solidale e competente

PROMOZIONE DI SALUTEultima modifica: 2009-11-13T10:23:00+01:00da comitatocsm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation