Equità, Qualità, Etica: quale percorso, quale futuro territorio-ospedale-territorio»

Sabato 5 dicembre 2009, presso l’auditorium Sala Pieraccini dell’Ospedale San Donato di Arezzo, alle ore 09:30, si è svolto l’incontro pubblico con l’ASL 8 indetto dal «CoSAr – Comitato per la salute Arezzo», dal titolo: «Equità-Qualità-Etica, quale percorso, quale futuro territorio-ospedale-territorio».

L’importante iniziativa, che era stata preannunciata ai mezzi d’informazione pochi giorni prima dal Presidente “Cosar” Avv. Alessandro Calussi, ha avuto la connotazione di un vero convegno, non tanto per la quantità di persone partecipanti, quanto per l’importanza delle relazioni e degli interventi che si sono succeduti fino all’ora di pranzo. Sono infatti state affrontate tematiche di assoluto rilievo per la salute pubblica aretina.

L’evento, presentato dal già citato presidente Cosar, con la partecipazione del Presidente dell’Ordine dei Medici Dr. Raffaele Festa e del Sindaco Avv. Giuseppe Fanfani, ha visto succedersi al palco numerosi relatori per altrettanti blocchi di tematiche, tra cui: il Direttore Generale Asl 8 Dr. Enrico Desideri, il Direttore Sanitario Asl 8 Dr. Branca Vujovic, il Coordinatore Comitati per la Salute della provincia di Arezzo e Presidente del CCSM del Casentino sig. Massimo Ceccherini su «Equità, Qualità, Etica, quale Sanità per Arezzo?».

Per la sanità del territorio, il Dr. Lorenzo Droandi (FIMMG), ha esposto una relazione sul tema «Cronic Care Model», Il Dr. Luca Tafi (CGIL), noto pediatra dell’ospedale San Donato, ha presentato i risultati di «un progetto-esperienza della SdS del Casentino».

Il grado e lo stato di salute dell’ «Emergenza Sanitaria» ad Arezzo, è stata analizzata ed elaborata, nei principi e nella organizzazione con riflessioni di nuovi modelli operativi, a garanzia dei percorsi territorio-ospedale “tempestivi”, “sicuri” e di “qualità”, con gli interventi del Dr. Claudio Becorpi e del Dr. Marcello Montomoli esponenti di vertice della Società Scientifica di Emergenza Sanitaria COMES-FIMEUC; la maggiore in Italia del settore.

Ha concluso il percorso territorio ospedale la sezione dal titolo «La Salute dell’Ospedale e della rete Ospedaliera», con le relazioni“i laboratori in rete” del Dr. Luciano Gabrielli (CGIL); «la Chirurgia in rete» del Dr. Marco De Prizio (FESMED); «L’Ospedale per intensità di cura in rete» Dr. Ennio Duranti (CIMO).

Numerosi e partecipati gli interventi del pubblico presente con domande e discussioni. All’insegna del proprio motto «Partecipazione, concretezza e continuità», il Cosar ha ancora una volta – e forse per la prima volta a un così alto livello – creato le basi per un confronto tra cittadinanza e addetti ai lavori, incassando di fatto il successo di un incontro che è un primo importantissimo passo della nuova gestione Asl 8 come risposta all’aspettativa di qualità che sempre più spesso si fa sentire nel cittadino-utente.

Certo, anche se il segnale pare incoraggiante, è ancora presto per dire se il nuovo corso della gestione Asl saprà confermare questo positivo inizio e tutte le intenzioni annunciate nell’incontro. Proprio per questo il Cosar intende ora mantenere alta la guardia e proseguire nella propria opera di stimolo costruttivo, con ulteriori iniziative di aperto interscambio tra le istanze dei pazienti e le consapevolezze degli operatori sanitari.

intervento del Sindaco di Arezzo  Avv. Giuseppe Fanfani – 1^

 

intervento del Sindaco di Arezzo  Avv. Giuseppe Fanfani – 2^

CITTADINI E SALUTEultima modifica: 2009-12-07T16:19:00+01:00da comitatocsm
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation